ArteControl Consulting - Tutela e conservazione dei Beni Culturali e Civili - Lotta integrata antitarlo

Tarli e infestanti | Infestano i tessuti

Infestanti dei tessuti di origine animale
(lana, seta, ecc.)

Le larve delle tineole attaccano i tessuti di origine animale, (lana e seta), pellicce e piumaggi e, quindi, molti manufatti dei Musei Etnografici e della Civiltà Contadina.

Nei Musei di Storia Naturale attaccano:
• Le pellicce dei reperti zoologici, lasciandoli "nudi".
• Le piume dei reperti ornitologici, distruggene le barbe e lasciandone intatti solo i rachidi centrali.

Caratteristiche generali: ali sfrangiate, a volte con macchie nere. Le larve vivono all'interno di astucci sericei, che si portano appresso negli spostamenti e che sono costruiti con i peli che recidono alla base.

Tineole o tignole (Lepidotteri)

Tarme dei tessuti

Specie

Tineola pellionella              
Tricophaga tapetzella 

Tineola bisselliella Hummel

     


Possibilità di cattura

Trappole al feromone

I lepidotteri adulti delle tineole possono essere catturati con trappole al feromone. Il limite di questi rischiosi strumenti di difesa, tuttavia, è l'azione attrattiva esercitata dall'esterno, che provoca un conseguente aumento della pressione entomologica interna.
È consigliabile ricorrere a questi presidi di difesa soltanto se siano preventivamente osservate le misure minime di proofing, cioè la correzione delle criticità strutturali, che, in questo caso, sono rappresentate dall'applicazione di zanzarieree alle finestre. Ciò, per frapporre barriere meccaniche alle incursioni entomologiche provenienti dall'esterno; non solo di tineole, ma di tutti gli infestanti indesiderati.

Trappole elettroluminose UVA

Le tineole adulte sono lucifughe. Per questa ragione, in passato le trappole elettroluminose UVA non hanno mai caturato le tineole. Tuttavia, l'ultima generazione di trappole elttro-luminose UVA a luce nera, che, pur mantenendo inalterata l'emissione dei raggi a lunghezza d'onda UV, riducono al minimo il riverbero di luminosità, risultano essere molto efficaci anche per catturare le tineole.

Infestanti dei tessuti di origine animale e del pellame

Dermestidi (Coleotteri)

Mangiatori di derma (pelle)

Specie

Anthrenus verbasci
Attagenus pellio
Dermestes lardarius
Trogoderma inclusum

   

  Larve

Caratteristiche generali: le larve dei dermestidi digeriscono la cheratina. Attaccano, quindi, i tessuti di origine animale (lana e seta), peli, pellicce e piumaggi, pelle e cuoio. I danni da dermestidi sui tessuti sono molto simili a quelli prodotti dalle tineole; spesso vengono confusi.

Nei Musei di Storia Naturale attaccano:
• Le collezioni entomologiche, compiendo distruzsioni totali.
• Le collezioni zoologiche, scarnificandole.
• Le collezioni ornitologiche, che spiumano, attacacndo la radice dei rachidi innestati nella carne.

Per vedere maggiori dettagli: Come attaccano le collezioni zoologiche ed i depositi di pellicce e tappeti

Gli adulti dei dermestidsi vivono all'esterno, mentre le larve vivono direttamente sui manufatti e sui reperti zoologici.

Il Dermestes lardarius,  come lascia intendere il suo nome, è il tipico infestante delle industrie di insaccati.

Possibilità di cattura

Gli adulti di dermestide vengono facilmente catturati dalle trappole elettroluminose UVA, perchè attratti, non dalla specifica lunghezza d'onda, verso la quale sono insensibili, ma dalle carcasse degli altri insetti catturati ed imprigionati sulle tavole collanti. In particolare, la cattura di Anhtrenus verbasci denuncia la probabile presenza di colombi stanziali all'esterno dell'edificio, perchè i dermestidi sono attratti dal guano e dalle piume.

I dermestidi, oltre ad essere direttamente responsabili di danni ai beni, entrano anche nell'elenco degli insetti indicatori di criticità ambientali. Queste catture, infatti, segnalano i rischi igienico-sanitari che sono connessi alla presenza di colombi (scarica il pdf):
• salmonellosi derivanti dal guano
• zecche molli

scarica il pdf > Le catene alimentari perverse che minacciano l'uomo e le collezioni


Scrivici per avere maggiori informazioni.

Motivo della richiesta
Informazioni Consulenza Consigli Risoluzione di un problema Sopralluogo Preventivo Supporto peritale in contenzioso Altro non in elenco

PRIVACY: GDPR Regolamento UE 2016/679 GARANZIA DI RISERVATEZZA. Privacy Policy
Avendo ricevuto adeguata informativa ai sensi del regolamento UE 2016/679, presto il consenso al trattamento dei miei dati personali. I dati del sottoscrittore del presente documento sono trattati in forma automatizzata al solo fine di prestare il servizio in oggetto. Il conferimento dei dati è facoltativo: si ricorda però che, in mancanza di essi, tuttavia, non sarà possibile dare corso al servizio in oggetto. I dati non saranno divulgati.