Scopo dei corsi specialistici
e di aggiornamento

Citiamo alla lettera l’Istituto Centrale per la Documentazione ed il Catalogo - ICDC:

“Nella conservazione preventiva la tutela si attua attraverso azioni mirate al mantenimento dei beni
nelle condizioni di maggior cura e di minor rischio, prevenendo l’insorgere della degradazione del materiale, allo scopo di mantenerne l’integrità fisica il più a lungo possibile nel tempo, e con essa la leggibilità e fruibilità insita nella sua natura di Bene Culturale.
 La conservazione preventiva consiste di azioni rivolte indirettamente all’opera, poiché agisce sull’ambiente conservativo e sulla qualità dei materiali (arredi, supporti, contenitori…), ottimizzando i fattori che contribuiscono a prevenire il deterioramento del bene. Naturalmente tali azioni possono essere concepite solo in un ambito multidisciplinare, poiché nella formulazione di azioni sull’ambiente e di linee guida di comportamento a carattere preventivo e conservativo sono coinvolte le conoscenze della chimica e della fisica dei materiali e dell’ambiente, della biologia nonché le competenze proprie della disciplina del restauro.”

Lo scopo del nostro sforzo propedeutico, quindi, è di rivolgersi a studenti delle Facoltà di Restauro e Conservazione, agli operatori delle Soprintendenze e degli Enti preposti alla Conservazione dei Beni Culturali, agli Ordini Professionali preposti alle ristrutturazioni nel Civile, alle Fondazioni, agli Istituti Professionali per l’Edilizia, alle Confartigianato, è di integrare le conoscenze teoriche impartite dai Centri di Formazione, con sedute formative teorico-pratiche sugli aspetti operativi della Conservazione Preventiva.

Olympo System Antitarlo è un criterio di approccio corretto e completo, attento alla difesa e tutela nel tempo dei beni lignei dagli attacchi di agenti biologici di degrado – tarli, térmiti, muffe -, che considera questi stati, non come un accadimento, ma come un processo lungo la filiera del legno.

È necessaria una visione olistica delle situazioni, per porre in atto, in un unico progetto integrato, un contrapposto processo di azioni conoscitive e correttive, lungo un percorso che parta dalla diagnosi e che, passando dalla analisi contestualizzata, alla cura, alla messa in sicurezza, al controllo, alla prevenzione, alla gestione dei depositi e delle movimentazioni, arrivi sino alla Ordinaria Manutenzione Preventiva.
Il processo di controllo lungo la filiera del legno è gestito da ArteControl Consulting, tramite le sinergie del Polo Interdisciplinare, che abbracciano, a 360°, tutti gli aspetti di tutela e di valorizzazione dei Beni Culturali e Civili. Particolare attenzione viene riservata al rapporto con le figure professionali a vario titolo preposte al recupero ed alla conservazione dei beni.

ArteControl Consulting è da sempre impegnata nello sviluppo di una sempre maggiore collaborazione fra Istituti, Laboratori di Ricerca, Centri Universitari ed Aziende, perché in questo sodalizio si realizzi una piena integrazione; i primi portano il rigore scientifico, le seconde l’esperienza pratica. Metafora: Menenio Agrippa docet.

Docenti:

Gianfranco Magri - CV    
Antonio Desiderio - CV   
Giuseppe Balzano - CV    

> Scarica depliant descrittivo Corsi aggiornamento