Lunedì 11 Giugno 2018
DISINFESTAZIONE ANTITARLO MICROONDE EFFICACIA E SICUREZZA
Tarlo parlante 1/2 notizie

Efficacia delle microonde

L’efficacia delle microonde, ai fini della disinfestazione antitarlo, è fuori discussione, fatta salva la perizia con la quale vengono utilizzate, sia in camere di Farady per i manufatti di arredo, sia a libero irraggiamento per le carpenterie.

Sicurezza

Occorre distinguere fra sicurezza per l’integrità dei manufatti e sicurezza ambientale per le persone.

Sicurezza per l’integrità dei manufatti

L'assenza di danni è accertata, a patto che vengano rispettati i protocolli applicativi. La perizia dell'operatore, l'esperienza e la conoscenza approfondita dei materiali costitutivi dei manufatti d'arredo sono fattori imprescindibili, per l'esecuzione a regola d'arte nel rispetto della loro integrità.
Gli ultimi studi di Enti certificatori sul tema risalgano ad una ventina di anni fa. Nel frattempo, sono cambiati più volte i modelli di camere di Farady, specifiche per la disinfestazione dei mobili d'arredo, ogni volta risultando queste più sofisticate ed efficienti. Gli studi di 20 anni fa, quindi, non hanno più alcuna corrispondenza con le tecnologie attuali. Vari protocolli applicativi sono stati riscritti dai produttori e, sulla base dell'esperienza quotidiana, dai singoli operatori, in funzione del grado di preparazione e della personale etica deontologica.

Impiego delle microonde

Su manufatti di arredo

Si possono trattare regolarmente i manufatti di arredo nelle camere di Farady, sicure per l’ambiente. Per la sicurezza dei manufatti, devono essere messe in gioco la perizia degli operatori, l'esperienza conseguita in anni di applicazione su migliaia di manufatti ed una approfondita conoscenza dei materiali costitutivi, specie se derivante dall’esercizio del restauro, d’antiquariato e d’arte.

Sulle carpenterie e arredi inamovibili

E' da escludersi il loro impiego a libero irraggiamento sulle carpenterie, semplicemente, per due motivi fondamentali:
• La sicurezza ambientale,
• La logistica applicativa.

Sicurezza ambientale

Le onde elettromagnetiche impiegate a libero irraggiamento su carpenterie - travi e capriate - e su  arredi inamovibili - parquet e boiserie -, se non trovano ostacoli metallici e se gli spessori sono minimi, come quelli di assi sul soffitto, boiserie, parquet, traversano solette di soffitto, muri ed impiantiti, raggiungendo gli ambienti sopra, sottostanti ed adiacenti. I travicelli di minimo diametro non trattengono le onde elettromagnetiche che sono veicolate ai margini  del cono di emissione, più largo del  loro diametro.
 
Se le onde elettromagnetiche trovano ostacoli metallici, tubi, cavi elettrici, zanche e raffie, questi le rifrangono nello stesso ambiente in cui sono state emesse. Le onde elettromagnetiche cominciano progressivamente a calare in potenza solo dopo 3 mt. di percorso, ma perdono la pericolosità di impatto a non meno di 10 mt.

Logistica applicativa microonde per le carpenterie

Le onde elettromagnetiche utilizzate nella disinfestazione delle carpenterie sono concepite per l’applicazione a sviluppo lineare, 30 cm2 per volta, di travi, travetti, ed assi. I tempi di esposizione variano, in funzione dello spessore, mediamente da 10’ a 18’ per ogni singola sezione di 30 cm2. Le apparecchiature sono ingombranti e non sempre consentono agevole accesso a capriate, soppalchi, ecc.
Facile rendersi conto che le microonde non sono la tecnologia più conveniente per la disinfestazione delle carpenterie. Ciò, indipendentemente dalla sicurezza ambientale e dall’efficacia, che, nella laboriosità del processo e della logistica, può essere assicurata solo a patto che, durante il trattamento, non vengano escluse porzioni di travi, travetti, assi.

Bugie ed astuzie commerciali 

Molti operatori, che propongono la disinfestazione delle carpenterie con midìcroonde, adottano un escamotage per ridurre l’impatto psicologico, logistico ed economico dei loro trattamenti, focalizzando l’attenzione solo sulle travi che manifestano attività xilofaga palese, in quel momento -  rumori di scavo e fori di sfarfallamento - e ignorando le altre travi.
Solo i
capricorni delle travi fanno rumore continuo di scavo.

Anobidi e Lictidi scavano silenziosamente

Le uova, deposte da ogni femmina in numero da 30 a 100, a seconda della famiglia xilofaga, sono invisibili ad occhio nudo. Dopo la deposizione delle uova, i manufatti soggetti a re-infestazioni crociate, palesano gli sfarfallamenti solo alla fine del ciclo biologico - da 1 a 4 anni, escludendo i capricorni, i quali, pur avendo un ciclo che può protrarsi anche 15-17 anni, almeno palesano la loro presenza con il rumore di scavo.

Di fronte a soluzioni troppo semplicistiche, le domande cruciali che ogni utente dovrebbe porsi e porre a chi prospetta disinfestazioni microonde parziali  delle carpenterie  sono le seguenti:

Dove sono state deposte le uova, invisibili e silenziose?
• È corretto trascurare le travi da cui non provengono rumori di scavo?
• È nel mio interesse accorgermi dopo anni di aver trascurato travi infestate, solo perché il trattamento, lungo e costoso, escludeva a priori la possibilità di trattarle tutte in unica soluzione?

È evidente come certe astuzie commerciali siano contrarie all’interesse del committente, il quale, non essendo del mestiere, spesso non conosce le dinamiche in gioco e non possiede gli strumenti critici di confutazione necessari per salvaguardarsi.

Tecnologie differenziate di disinfestazione

La tecnologia microonde non è buona per tutte le occasioni. Alcuni operatori la impiegano alla leggera persino per la disinfestazione di libri antichi e dipinti su tavola, forti del fatto che conoscono le procedure a fondo per evitare di comprometterne l’integrità, ma trascurando l’imponderabile - distrazione, errore umano, guasto delle attrezzature - che sono oggettivi elementi di rischio.
La deontologia professionale dovrebbe imporre di non sottoporre mai a rischio, anche se remoto, l’integrità di opere uniche ed irripetibili. La vera specializzazione nelle disinfestazioni antitarlo, quindi, consiste nel disporre di tecnologie differenziate, ognuna dedicata ad una specifica tipologia di manufatto.

Tecnologie mirate di riferimento:
Microonde nella sicura camera di Farady - per i manufatti di arredo
Anossica in atmosfera modificata e controllata - per le opere d’arte ed i manufatti delicati
Termo-induttiva - per le carpenterie, i cori, le boiserie non decorati 
 

Termo-induzione per le carpenterie, in alternativa alle microonde

La termo-induzione, grazie alla lenta insufflazione di aria calda, trattenuta ed accumulata dalle proprietà del legno, abbatte i tarli quando è raggiunta al cuore del legno la temperatura letale per ogni loro fase biologica.
Le termo-induzione, è concepita per il trattamento dell’intera copertura lignea di ogni ambiente e di più ambienti contemporaneamente, in unica soluzione. È evidente per quali motivi la tecnologia termo-induttiva sia la più conveniente per la disinfestazione delle carpenterie