Mercoledì 06 Febbraio 2019
TAVOLA ROTONDA GQL - Che cosa serve al legno oggi?
News

Legno&Edilizia | Fiera di Verona

TAVOLA ROTONDA GQL - Che cosa serve al legno oggi?

Giovedì 7 febbraio 2019
Padiglione 12 | Sala Convegni

Presenta: Felice Ragazzo - Presidente GQL
Rispondono gli esperti: Andreea Zenari, Antonio Manazza, Gerolamo Stagno, Davide Maria Giachino,
Gianfranco Magri, Andrea Marcucci.
Modera: Sonia Maritan

Abstract dell’intervento di Gianfranco Magri

INSETTI XILOFAGI
Prevenzione, cura, controllo


La durabilità del legno chiama direttamente in causa tagliatori, commercianti, progettisti, imprese, conservatori, gestori, manutentori, utenti finali, ognuno con una propria, specifica responsabilità conoscitiva e operativa.
La durabilità del legno, quindi, può essere intesa come un processo funzionale per la sua tutela, che si snoda lungo la sua filiera e che può essere riassunto nella formula “Prevenzione, cura, controllo, manutenzione”; nessuna tappa di questo processo può prescindere dalle altre.
Gli agenti di degrado biologico appartenenti al genere degli xilofagi, o lignìvori (si nutrono di legno) – tarli e tèrmiti -, e al genere dei lignìcoli, o carpentieri (costruiscono il nido nel legno) - formiche, vespe e api – sono una numerosa schiera di famiglie e specie, ognuna con differenti cicli vitali e abitudini, ma tutte aventi un rapporto diretto con ciascuna delle tappe che formano il processo di tutela del legno.
L’infestazione xilofaga da coleotteri (tarli) e imenotteri (tèrmiti) non è un accadimento statico, ma un processo dinamico che si snoda lungo la filiera del legno e che, come tale, va gestito con le opportune sinergie. Al processo delle infestazioni va contrapposto, fase per fase, un equivalente processo di rimedi, punto per punto, azione per azione, a partire dal primo taglio, sino alla gestione dei suoi ambiti conservativi, con modalità integrate.
Non vi è soluzione di continuità fra il progetto di costruzione di un edificio di legno e la sua conservazione: questa inizia nel preciso istante in cui il primo è pienamente compiuto.
La materia è molto ampia e non può essere approfondita in tutti i suoi variegati aspetti, fra loro in stretta e imprescindibile correlazione, all’interno di un format con un taglio divulgativo necessariamente in pillole; più che un intento propedeutico, quindi, ci si prefigge, per l’occasione, quello di prospettare un corretto approccio metodologico e sinergico al processo integrato di tutela del legno, per garantirne la durabilità.
 
> scarica la Locandina della Tavola Rotonda

Siamo presenti anche:
> nel Padiglione 12 | Sala Convegni con Ribera Formazione

> nella Sala Arena del Vaia con la Fattoria del Legno